Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Progettazione
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Da laghetto a biopiscina

Da laghetto a biopiscina 1 Settimana 1 Giorno fa #32612

  • Neva
  • Avatar di Neva Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Buonasera a tutti,
voglio trasformare un laghetto di circa 25 m di diametro in una biopiscina. Al momento non c'è alcuna flora all'interno, l'acqua è sporca e il fondo è melmoso.
Il tipo di biopiscina che voglio creare è a vasca unica, con la parte balneabile divisa dal resto con una ringhiera, in modo che l'acqua possa circolare; nella parte balneabile penso di ricoprire il fondo con un telo per piscina di color sabbia, in modo che rimanga pulito e sia di facile manutenzione.
La domanda è: nel resto del laghetto va bene lasciare il fondo in terra-argilla? Nei video che ho trovato su YouTube si parla sempre di inserire uno strato di ghiaia, ma quale è la sua funzione?

Grazie a tutti coloro che mi vorranno dare un consiglio :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Da laghetto a biopiscina 1 Settimana 1 Giorno fa #32619

  • MarcoR
  • Avatar di MarcoR
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 2360
  • Karma: 20
  • Ringraziamenti ricevuti 432
Quello che vorrebbe fare è una operazione molto complessa, glielo anticipo, è davvero difficile riuscire a mantenere balneabile un lago naturale, soprattutto nella stagione calda.
Alcuni aspetti principali, senza i quali il progetto è destinato a fallire.
- In zone a livello del mare, oppure in quelle dove in estate c'è poca differenza di temperatura fra il giorno e la notte, è quasi impossibile, diventa inevitabile l'innesco del processo di atrofizzazione, quel fenomeno che possiamo vedere nei laghi anche di montagna che hanno poca profondità. Sviluppo incontrollato di alghe.
- Occorre una zona con profondità elevata, dove non si acceda, ma dalla quale si possa prelevare acqua più fresca.
- Almeno 3/4 dello spazio deve essere inaccessibile alla balneazione, destinato quindi alle piante che hanno funzione di fitodepurazione.
- Ultima cosa, anche ammettendo che riesca a mantenere un equilibrio, gli utilizzatori dovranno essere disposti a condividere la vasca con insetti ed animaletti acquatici.

Le ragioni appena esposte, sono il motivo principale per cui questo tipo di piscine sono ubicate normalmente in zone montane, oppure nel nord europa. Raramente nel resto d'Italia.
Una ultima considerazione, le biopiscine sono estremamente influenzabili dalle condizioni meteo, periodi di caldo molto intenso, oppure di piogge prolungate, alterano facilmente gli equilibri.

Concludendo, prima di pensare a ghiaia e tutto il resto faccia queste considerazioni e valuti se è disposto ad accettare le condizioni.
Ringraziano per il messaggio: Neva

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1) Leggete il Regolamento del Forum!
2) Usate la funzione "Cerca" .
3) Consultate prima la sezione Documenti

Da laghetto a biopiscina 1 Settimana 22 Ore fa #32625

  • Neva
  • Avatar di Neva Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Grazie mille per i consigli, in effetti la cosa merita di essere valutata bene. La biopiscina verrà realizzata quasi di sicuro dato che questa deve essere a servizio di un agriturismo ed è un'alternativa infinitamente meno costosa di una piscina tradizionale. Penso che valga la pena provare in tutti i modi a raggiungere l'equilibrio.

Alcuni punti che ha riportato sono in effetti gia soddisfatti:
- la profondità al centro del lago è di 3 m, ma penso di poterla portare fino a 4 se necessario. pensa che sia una profondità sufficiente?
- la superficie del lago è di quasi 2000 m2, dei quali sono 140 possono essere balneabili (per regolamento comunale)
- intorno al laghetto sarà costruito un muretto (distante circa 7 m dalla riva) in modo da impedire all'acqua piovana di entrare; il bacino di affluenza del lago non sarà quindi moto grande.
- il lago si trova in un posto che è in genere piuttosto fresco e degli alberi garantiscono l'ombra per alcune ore del giorno, anche se non nelle ore più calde dove il sole è perpendicolare alla terra.

Il lago sarà alimentato da una sorgete sotterranea con portata di circa 2 l al minuto; non conosco la temperatura dell'acqua ma è sicuramente più fresca dell'acqua che si trova sulla riva del laghetto. Pensa che sia conveniente permettere all'acqua della sorgente di entrare nel lago per tutto il tempo o si avrebbe il problema dell'ingresso nell'ecosistema di nuovi sali minerali disciolti nell'acqua di sorgente? Sarebbe forse meglio lasciar entrare l'acqua solo il tempo necessario per impedire al livello dell'acqua di scendere?

Ultima cosa: in caso si abbia una crescita eccessiva di alghe, è possibile utilizzare nelle biopiscine qualche prodotto che ne contrasti la crescita?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Neva.

Da laghetto a biopiscina 1 Settimana 11 Ore fa #32645

  • MarcoR
  • Avatar di MarcoR
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 2360
  • Karma: 20
  • Ringraziamenti ricevuti 432
Molto bene, mi pare una buona partenza.
A questo punto le suggerisco di rivolgersi a qualche esperto di fitodepurazione in modo che la segua attentamente e imposti un sistema ben funzionante. Ce ne sono alcuni dei quali non faccio nomi, ma qualcuno in particolare ha scritto anche dei libri specifici sull'argomento, ha un nome straniero ed è donna... Direi che sul web può trovarla con facilità.
Quello che mi preoccupa di più è la balneabilità, perchè trattandosi di un agriturismo occorre comportarsi come per una piscina ad uso pubblico, pertanto contatterei la ASL di sua competenza per informarmi a dovere sui parametri che dovrà mantenere e quali protocolli di sicurezza debba attuare.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1) Leggete il Regolamento del Forum!
2) Usate la funzione "Cerca" .
3) Consultate prima la sezione Documenti
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.100 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina