Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Chimica e Trattamenti
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Acido isocianurico e Scuba 2

Acido isocianurico e Scuba 2 1 Settimana 5 Giorni fa #30133

  • d.plate@me.com
  • Avatar di d.plate@me.com Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Ciao!
Sono alle prese da un mesetto con la nuova piscina interrata.
Penso di aver letto quasi tutte le guide disponibili per utenti domestici ed il mio cruccio rimane l’acido cianurico visto che al momento devo utilizzare le pastiglie di tricloro in attesa di installare il prossimo anno un clorinarore a sale.

Ora alla 5 settimana di utilizzo ho un valore di acido cianurico in linea coi calcoli della guida presente nei documenti di questo sito (cya 68).
La prova l’ho fatta con lo scuba 2 e le pastiglie CYA test della Lovibond.

Il dubbio che ho e per il quale chiederei il vostro aiuto è relativo al campione di acqua testato.
Va riempita l’ampolla con acqua di vasca o bisogna usare metà acqua di vasca e metà acqua di rubinetto (o distillata)? Quindi se uso solo acqua di vasca i valori del test sono corretti o vanno dimezzati?
Lo chiedo perché un amico sostiene questa seconda teoria e mi sembra di aver letto per le guide di altri strumenti presenti sul sito di lovibond che il campione va creato con le due acque indicate.

Grazie mille

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Acido isocianurico e Scuba 2 1 Settimana 4 Giorni fa #30136

  • luigi_67
  • Avatar di luigi_67
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 2066
  • Ringraziamenti ricevuti 281
Direi che occorre senza esitazione attenersi alla procedura riportata nel manuale dello strumento.
E' chiaro che se il campione viene diluito ad esempio al 50% con acqua pura, il valore riscontrato sarà la metà di quello reale. Questo può essere fatto se il valore presente nell'acqua supera la massima portata di lettura dello strumento... in questo caso si diluisce il campione e il valore trovato lo si moltiplica per due.
Però, ripeto, sul manuale c'è certamente scritta la corretta procedura.
Un saluto
Luigi

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Area con articoli tecnici:

www.latuapiscina.it/Area-Tecnica/
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.056 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina