× Chimica e Trattamenti

Consumo cloro eccessivo

Di più
1 Anno 3 Settimane fa #29641 da ferrarese
Risposta da ferrarese al topic Consumo cloro eccessivo
50 o 60 li hai a fine stagione ssee usi sempre tricloro, è un valore poco sotto al limite sopra cui è consigliabile un abbassamento con ricambio acqua.
un 0.5 0.6 sarei estremamente curioso di sapere che strumento portatile lo rileva.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 3 Settimane fa #29649 da steob67
Risposta da steob67 al topic Consumo cloro eccessivo
Se l'acqua è quella dell'acquedotto, puoi trovare le analisi fatte dal tuo fornitore del servizio.
Allego una parte delle mie per chiedere se il parametro evidenziato ha qualcosa a che fare con l'acido isocianurico....
Allegati:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 3 Settimane fa #29654 da Cuccurux
Risposta da Cuccurux al topic Consumo cloro eccessivo
Non saprei dirti se l'acido isocianurico è riferibile ai cianuri totali identificati nelle analisi che hai pubblicato, tuttavia quello che posso dire con certezza è che i valori riportati parlano di un valore rilevato di 5 microgrammi/litro, equivalenti a 0.005 ppm (parti per milione), ovvero 10'000 volte inferiore a quanto "apparentemente misurato" alla spina dell'utente .Angel.

Per il valore che può avere la mia idea, credo che o il tecnico ha preso un granchio madornale analizzando l'acqua di spina, oppure ha fornito deliberatamente un risultato errato nel tentativo di mascherare un errore di conduzione avendo utilizzato ipoclorito stabilizzato senza monitorare l'accumulo di acido isocianurico.

Andrea

Abbiamo due orecchie ed una sola bocca: rendiamoci conto che siamo fatti per ascolatare il doppio di quanto possiamo parlare.

PS: Quasi tutte le risposte alle vostre domande si trovano qui: Documenti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 3 Settimane fa #29689 da luigi_67
Risposta da luigi_67 al topic Consumo cloro eccessivo
I cianuri indicati in quell'analisi sono riferibili allo ione CN- derivato dall'acido cianidrico, che origina i noti composti protagonisti di molti film e romanzi. Per fortuna però non è il nostro caso in quanto a dispetto del nome, l'acido isocianurico ha struttura e proprietà completamente diverse.
Per il resto confermo quanto detto da Andrea, parliamo di valori estremamente bassi che non hanno impatto sulla potabilità dell'acqua.
Se mangi 10 mandorle ne assumi di più...
Un saluto
Luigi

Area con articoli tecnici:

www.latuapiscina.it/Area-Tecnica/

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • .Angel.
  • Avatar di .Angel. Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
Di più
3 Mesi 3 Settimane fa #31488 da .Angel.
Risposta da .Angel. al topic Consumo cloro eccessivo

.Angel. ha scritto: Eccomi. Scusate, l’ultima volta non sono stato esaustivo.

Il cloro liquido mi è sempre stato venduto dall’installatore in delle taniche. Anche per sua stessa ammissione il problema potrebbe essersi generato proprio da prodotti “sbagliati”. Dice che avrebbe verificato.
Inoltre abbiamo misurato anche l’acqua di immissione e sembra che anche quella contiene già di suo un elevato valore di acido isocianurico.
Tutte le misurazioni sono state effettuate dall’installatore con strumento professionale.


Per dovere di cronaca, e anche per far sì che questo topic possa essere di aiuto ad altri, riporto che il venditore ha ammesso di avermi dato prodotti “fallati” contenenti appunto acido isocianurico. Dice che è stato truffato anche lui.
Ha trovato comunque il modo di sdebitarsi e la sua onestà mi è piaciuta tantissimo.

Spero che quest’anno vada meglio!
Ringraziano per il messaggio: MarcoR

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.125 secondi
Powered by Forum Kunena