Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Prima di postare un qualunque commento, si prega di leggere attentamente il regolamento !
Prima di tutto cercate nel forum ( latuapiscina.it/forum/cerca.html ) perchè al 90% delle domande è già stata data una risposta!!!
Chimica e Trattamenti
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Consumo cloro eccessivo

Consumo cloro eccessivo 1 Mese 3 Settimane fa #26414

  • luigi_67
  • Avatar di luigi_67
  • Offline
  • Platinum
  • Platinum
  • Messaggi: 1626
  • Ringraziamenti ricevuti 192

.Angel. ha scritto: Sinceramente vorrei provare in tutti i modi a cambiare l’acqua il meno possibile, per due ragioni: la prima per una questione di sprechi. La seconda, seppur distante, per una questione di costi. L’uso di ipoclorito dovrebbe quanto meno risolvere il problema del acido isocianurico?


Come si diceva, l'ipoclorito (di sodio o di calcio) non apporta acido isocianurico in vasca quindi utilizzando questo prodotto l problema non si pone. Chiaro che se la concentrazione di isocianurati in acqua è già ad un dato valore, di certo non lo abbatte, contribuisce solo a non farlo peggiorare.

Proprio per questo motivo è consigliabile evitae il trattamento con prodotti "isocianurati" specie in vasche grandi dove poi sostituire buona parte dell'acqua diventa un problema viste le quantità in gioco. Considera che anche sostituendone la metà, quindi circa 40 mc in questo caso, la concentrazione si dimezzerebbe ma sarebbe comunque ancora elevata.
Capisco che dispiaccia buttare in fogna acqua che a vederla sembra limpida e pulita ma come detto altre volte è una operazione da mettere in conto quando si ha una piscina.

un saluto
Luigi

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Area con articoli tecnici:

www.latuapiscina.it/Area-Tecnica/

Consumo cloro eccessivo 1 Mese 3 Settimane fa #26419

  • .Angel.
  • Avatar di .Angel. Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Ci mancherebbe, ormai capisco perfettamente che l’acqua attuale non è recuperabile.

Nel ragionamento mi riferivo al futuro, soprattutto in relazione alle modifiche da apportare all’impianto. Vorrei scegliere un sistema che mi consenta di cambiare l’acqua il meno possibile.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Consumo cloro eccessivo 1 Settimana 2 Giorni fa #26497

  • ferrarese
  • Avatar di ferrarese
  • Offline
  • Gold
  • Gold
  • Messaggi: 298
  • Ringraziamenti ricevuti 16

.Angel. ha scritto: Ci mancherebbe, ormai capisco perfettamente che l’acqua attuale non è recuperabile.

Nel ragionamento mi riferivo al futuro, soprattutto in relazione alle modifiche da apportare all’impianto. Vorrei scegliere un sistema che mi consenta di cambiare l’acqua il meno possibile.

ho una piscina simile e, piu o meno, ho avuto ed ho gli stessi problemi.
consiglio l acquisto dell analizzatore "scuba II" per valutare anche la quantità di isocianati, ne rimarrai sorpreso, ed una analisi anche ddel cloro totale, non solo quello libero.
ho risolto in parte con l utilizo di ipoclorito di calcio, con l attivazione di una ulteriore disinfezione a UV ( cosa che migliora sicuramente l acqua, ma non impedisce alle alghe di adderire sulle pareti).
purtroppo quest'anno mi sono passato 6 mesi di ospedale, e non ho potuto sfruttarla, ma ho visto che nonostante tutto mia moglie è riuscita a gestire la piscina anche senza il mio aiuto, l importante è una metodologia corretta.
sono uno di quelli che asserisce che l acqua non va' ( non andrebbe) cambiata ogni anno ( piu' per motivi ecologici di spreco che per costi, qui in veneto costa poco), percio' cerco di apportare meno componenti chimici possibile, o almeno, componenti che una volta degradati siano naturali ( l ipocòlorito di calcio rende solo l acqua piu dura, l ipoclorito di sodio, piu' salata :) )
gli apporti sia esterni ( pioggia) sia interni ( lavaggi vari) secondo me bastano su piscine di piccole dimensioni come le nostre, se si evita l apporto di sostanze gravose. tieni conto che un po di cianidrico serve anche con gli ipocloriti, proprio per non dover esagerare.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.063 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina