Nuova piscina - idea collettore termico - varie

  • mcigno
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
Di più
1 Anno 3 Mesi fa - 1 Anno 3 Mesi fa #29345 da mcigno
Buongiorno a tutti,

dopo aver letto diverse discussioni relative al riscaldamento delle piscine, vorrei capire se posso adottare questa soluzione per la mia.

Situazione di partenza:
piscina BW (arrivo da Index), ovale, misura 427x250, appena acquistata.
Terreno sterrato, (più o meno) a livello, insieme a moglie e figlia abbiamo provato a fare qualcosa di civile.
Seguendo i consigli letti qui sul forum, abbiamo messo il telo da pacciamatura, sopra al quale metteremo delle "piastrelle" di gomma (quelle tipo palestra) spessore 1 cm, che verranno coperte poi dal telo base della piscina), il tutto per cercare di coprire al meglio i sassolini residui.

Riscaldamento: causa rottura di uno dei due collettori termici (usati per riscaldamento/acqua di casa), ho dovuto sostituirli entrambi; uno buttato, l'altro mi è rimasto, quindi ho questo collettore di circa 2 metri per 1.50 che mi avanza; pensavo di sfruttarlo poggiandolo fianco piscina, e collegando direttamente la pompa della piscina seguendo questo "schema":
OUT pompa piscina => IN collettore => OUT collettore => IN piscina

È un'idea secondo voi fattibile?
Di notte copro la piscina con il classico telo per tenerla pulita, conviene mettere sotto ad esso anche un telo termico (nonostante non ci siano di quella misura, quindi dovrei metterlo più piccolo)?

Ultima domanda, perché mi rendo conto di aver sempre fatto a caso, fin da bambino, ma per imparare non è mai tardi: se metto la pompa (che vorrei sostituire con una a sabbia) sotto timer, va fatta girare anche di notte? solo di giorno? solo quando non c'è nessuno in piscina?

Grazie mille per i consigli che vorrete darmi

Marco
Ultima Modifica 1 Anno 3 Mesi fa da mcigno.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
1 Anno 3 Mesi fa - 1 Anno 3 Mesi fa #29354 da Cuccurux
Risposta da Cuccurux al topic Nuova piscina - idea collettore termico - varie
Ri-buongiorno, Marco!
Allora, punto per punto:

Sottofondo: ricorda che un metro e oltre di acqua comportano una pressione di 100 e più grammi per centimetro quadrato. I materassini in neoprene o simili, soprattutto nel tempo, tendono a schiacciarsi , pertanto tutto ok se le asperità sono minime, altrimenti è meglio pensare di stendere, prima del telo da pacciamatura, uno strato di sabbia (la trovi a prezzi ridicoli in qualsiasi fondo materiali) per aumentare il livello di finitura della superficie. Stendi, livelli, bagni a pioggia, ti assicuri che sia tutto ben liscio (e nel caso aggiungi sabbia dove necessario, e poi continui con la sequenza che hai indicato. Ovviamente, in ogni caso, la superficie DEVE essere orizzontale. Anche pochi centimetri di dislivello comportano sollecitazioni orizzontali che mal si sposano con le strutture di questo tipo di vasche.

Collettore di riscaldamento: sicuramente molto utile, schema di connessione corretto, ricorda però che devi poterlo isolare qualora la temperatura dell'acqua in vasca superi i 28-29 gradi: continuare a scaldarla sarebbe controproducente (aumenta la necessità di ore di filtrazione, di prodotti chimici ecc. ecc.), quindi devi revedere un bypass.

Telo termico: piuttosto di un telo più piccolo, io prenderei un telo più grande, ritagliandolo, nel caso, alla forma della tua vasca: è realizzato in bolle isolate, non c'è pericolo che si "sgonfi"

Filtrazione: la maggior parte degli inquinanti sono introdotti di giorno: bagnanti, insetti, pollini.... quindi sarebbe meglio concentrare le ore di filtrazione nel momento del massimo apporto. Se hai fotovoltaico (con o senza accumulo), ovviamente cogli i proverbiali due piccioni con una fava e filtra di giorno come se non ci fosse un domani. Se invece sei in rete, allora non ti resta che ottimizzare filtrando di giorno nelle ore più sensibili (e più care) e completando di notte, in tariffa più conveniente, il resto.
L'impianto elettrico DEVE essere a norma, pertanto DEVE soddisfare tutte le norme di sicurezza, filtra quindi anche durante la balneazione: è questo uno dei momenti in cui è maggiormente necessario!!

Andrea

Abbiamo due orecchie ed una sola bocca: rendiamoci conto che siamo fatti per ascolatare il doppio di quanto possiamo parlare.

PS: Quasi tutte le risposte alle vostre domande si trovano qui: Documenti
Ultima Modifica 1 Anno 3 Mesi fa da Cuccurux.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.079 secondi
Powered by Forum Kunena