Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Ditemi che si può fare

Ditemi che si può fare 8 Mesi 5 Giorni fa #29225

  • Castra
  • Avatar di Castra Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Ciao a tutti ....scrivo per chiedere un consiglio visto che ormai sono settimane che mi tormento e non giungo ad una decisione ....sto valutando l acquisto di una Intex 488x244x100 però purtroppo il terreno dove potrei posizionarla e completamente in discesa ....non avendo grosse risorse da investire ho ricavato un piano con del terreno avanzato da altri lavori che sto facendo ....ovviamente si e creato uno scalino come vedete in foto ....avrei intenzione di far pressare il terreno mettere al limite uno strato di sabbia, un grosso telo che ho a disposizione dei pannelli di polistirene e ovviamente sopra la piscina così risolverei la parte delle asperità del terreno....il mio dubbio però e legato alla tenuta del terreno .... rischio che il terreno sottostante ceda anche se pressato ?
Allegati:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ditemi che si può fare 8 Mesi 4 Giorni fa #29226

  • Cuccurux
  • Avatar di Cuccurux
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 468
  • Ringraziamenti ricevuti 100
Ciao e benvenuto!
Il tuo dilemma è legittimo. Di prassi, per livellare un terreno in pendenza destinato all'installazione di una piscina si procede rimuovendo la porzione in esubero e non aggiungendo terreno nella porzione depressa. Questo per ovviare al consueto problema del costipamento graduale del terreno riportato che nel tempo tende a cedere sotto la pressione del carico applicato.
Ma, nel caso di dislivelli non troppo marcati, e per vasche dalle dimensioni contenute, , volendo operare in modalità "fai da te", è possibile ottenere risultati soddisfacenti avendo però cura di prendere certi accorgimenti.
Innanzitutto il perimetro del terreno riportato deve prevedere una struttura di contenimento per evitare che sotto il peso della vasca possa assestarsi dislocandosi lateralmente.
Poi, il materiale riportato deve essere compattato a dovere, o con piastra vibrante, o con vibrocostipatore. Al limite con costipatore a mano (come ho fatto io).
Ti riporto la mia esperienza in QUESTA DISCUSSIONE , credo ci siano abbastanza indicazioni utili per la tua installazione.

Andrea

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Abbiamo due orecchie ed una sola bocca: rendiamoci conto che siamo fatti per ascolatare il doppio di quanto possiamo parlare.

PS: Quasi tutte le risposte alle vostre domande si trovano qui: Documenti

Ditemi che si può fare 8 Mesi 4 Giorni fa #29227

  • Castra
  • Avatar di Castra Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Grazie mille per il consiglio ....avevo preso in considerazione lo scavo ma mi scoccia perché poi rimane una "buca" .....per questo ho pensato di utilizzare la terra avanzata dagli altri lavori così da recuperarla e non compromettere troppo l area .....dici che se faccio mettere delle assi di legno di contenimento bloccate con dei picchetti in ferro come hai fatto tu regge ?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ditemi che si può fare 8 Mesi 4 Giorni fa #29240

  • Cuccurux
  • Avatar di Cuccurux
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 468
  • Ringraziamenti ricevuti 100

Castra ha scritto: se faccio mettere delle assi di legno di contenimento bloccate con dei picchetti in ferro come hai fatto tu regge ?


Converrai con me che da una foto ed un'idea è impossibile emettere un verdetto tecnico....

Posso solo dire che se il terreno viene compattato a dovere, il perimetro di contenimento è opportunamente realizzato, la superficie di appoggio viene adeguatamente posizionata, allora l'installazione avrà migliori probabilità di successo rispetto al non intervenire.

Considera che nel mio caso, pur avendo discreta esperienza nel campo delle strutture e delle fondazioni, ho agito comunque in modo "amatoriale", pertanto mi sono premurato, una volta riempita la vasca, di monitorare per buoni sei mesi il mantenimento del profilo planoaltimetrico del basamento prima di portar via le tre pompe ad immersione che tenevo nelle immediate vicinanze per scaricare l'acqua, qualora necessario, in meno di trenta minuti.

Andrea

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Abbiamo due orecchie ed una sola bocca: rendiamoci conto che siamo fatti per ascolatare il doppio di quanto possiamo parlare.

PS: Quasi tutte le risposte alle vostre domande si trovano qui: Documenti
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.438 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina