Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Valori Durezza e alcalinita'

Valori Durezza e alcalinita' 1 Mese 5 Giorni fa #31826

  • Mara88
  • Avatar di Mara88 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Buongiorno a tutti,
Mi sono appena iscritta al forum per avere chiarimenti riguardo il trattamento dell'acqua della mia nuova piscina.
Si tratta di una bestway power steel di 4.88x2.44x1.22 con pompa a sabbia da 3728 l/h (sabbia di vetro) e clorinatore intex (scelta fatta x evitare l'introduzione di troppe sostanze chimiche avendo un bimbo piccolo).
Ho assemblato tutto settimana scorsa e riempito la piscina con acqua passante dall'addolcitore di casa, scelta fatta x l'alta durezza dell'acqua, ma che forse era meglio evitare dato che ora ho una durezza troppo bassa!
Ho messo 33kg di sale come da manuale x gli 11.000 l di acqua, ma senza aggiungere altro (il manuale suggeriva circa 300gr di acido cianurico).
Il problema sta nei valori, per ora misurati solo con le test strips fornite col clorinatore e anche con le gocce per cloro e ph, che forniscono dati discrepanti e colorazioni diverse ogni giorno. Ho acquistato un fotometro per avere una maggiore precisione e sono in attesa che arrivi.
Riporto i valori misurati nei giorni scorsi:
19/04:
Cl: 3 ph: 6.8 alc: 120 dur:0
21/4:
Cl: 3 ph: 6.8 alc: 120 dur:0 Con test strip
Cl: 1.5 ph: 8.2 con gocce!
22/4:
Cl:3 ph:7.6 alc:120 dur:0 con test strip
Cl:3 ph 8.2 con gocce
Oggi:
Cl: 1 ph: 7.2 alc:120/150 dur:0 con test strip
Sempre cl 3 e ph 8.2 con gocce

Non capisco i valori del ph, se sia effettivamente alto o basso, cosa credo improbabile visto che uso il clorinatore con sale.

Credo che il problema maggiore sia la durezza troppo bassa e l'alcalinita' troppo alta legata a quest'ultima. Vorrei capire da dove cominciare per regolare le cose, se aggiungere prima un incrementatore di durezza o agire sull'alcalinita' e poi se necessario regolare il ph..
Se possibile potete suggerirmi dei buoni prodotti? In rete ho trovato la marca ctx.. Può andare ?
Grazie mille a tutti x l'aiuto!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Valori Durezza e alcalinita' 1 Mese 5 Giorni fa #31832

  • MarcoR
  • Avatar di MarcoR
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 2355
  • Karma: 20
  • Ringraziamenti ricevuti 432
Benvenuta!
Complimenti per i suoi ragionamenti, poche volte utenti nuovi hanno dedicato tempo per imparare e per capire.
Per cominciare, matematicamente, la piscina contiene circa 13.000 litri di acqua, se riempita fino a 1,10 ml. Questo significa che 33 kg di sale porteranno la salinità attorno a 2,8.
Non conosco a quanto lavora l'elettrolisi della Intex, ma ho l'impressione che il valore sia decisamente troppo basso.
Seconda questione, usando il sale e l'elettrolisi, il pH tende ad aumentare sempre, per via delle reazioni chimiche. Aiutando il processo con dell'innalzatore di pH, si ridurrà il tempo necessario per arrivare ad un pH corretto, cioè stabile tra 7.2 e 7.6.
Ci vorrà del tempo affinchè si stabilizzi, per cui non si fermi dopo essere arrivata al valore, lo verifichi nuovamente dopo un paio di giorni e corregga ancora se necessario.
Essendo una piscina fuoriterra in PVC, non mi preoccuperei di toccare l'alcalinità, non ci sono parti della piscina che possano essere danneggiate dalla mancanza di calcio, come accadrebbe in una vasca i muratura e ancora peggio se rivestita in mosaico o piastrelle.
Ripeto, ci vuole tempo, a volte anche oltre i 15 giorni.
Quando fa queste correzioni la filtrazione e quindi il ricircolo devono essere sempre in funzione.
Ultima questione, lasci perdere striscette e gocce, sono il massimo dell'imprecisione e se ne è già accorta. Soprattutto quelle che vengono date in dotazione.
Si procuri un fotometro a pastiglie o anche solo un kit a pastiglie DPD.
I prodotti che ha trovato sono ottimi, è un marchio professionale.
Ringraziano per il messaggio: Mara88

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1) Leggete il Regolamento del Forum!
2) Usate la funzione "Cerca" .
3) Consultate prima la sezione Documenti

Valori Durezza e alcalinita' 1 Mese 4 Giorni fa #31837

  • Mara88
  • Avatar di Mara88 Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Grazie per i complimenti e soprattutto per la celere risposta!
Ho inserito 33 kg facendo il calcolo 11532l(come riporta manuale piscina) x 0.003(tabella intex - che allego-) e togliendo circa un chilo siccome l'acqua passava già per il sale dell'addolcitore.
Il clorinatore dopo il boost non ha dato errore di rilevamento livello sale, quindi credo che quello sia sufficiente. Ho paura che mettendone altro dopo segni errore e debba svuotare parte della piscina e riempirla di nuovo!

La mia paura riguardo ai valori sballati di alcalinita' e soprattutto durezza deriva dall'aver letto che si possa rovinare il liner della piscina.
Riporto uno stralcio dalla guida letta:

"Il TH ideale per la mia piscina deve essere di 20°f, pari a 200 mg/l, quindi a 20 kg di calcare per 100 mc.

Se il TH è superiore, si formano depositi di calcare e l’ambiente diventa ideale per lo sviluppo delle alghe: le alghe si attaccano ai depositi e quindi, maggiore è la presenza di calcare, maggiore è la proliferazione delle alghe. Il pH tende a salire, l’acqua diventa alcalina.

Al contrario, se il TH è inferiore a 100 mg/l (10 kg di calcare per 100 mc), l’acqua diventa aggressiva e posso andare incontro a fenomeni di corrosione e di degradazione del liner in PVC. Il PVC contiene minerali e l’acqua della vasca, se impoverita di questi, va a cercarli nell’ambiente che la circonda per trovare il suo equilibrio; spesso i problemi di grinze sul rivestimento sono riconducibili a questo tipo di fenomeno.

Per equilibrare il TH, consigliamo l’utilizzo di ACTI Anticalcare nel primo caso e di ACTI TH Plus nel secondo."


Non capendoci nulla di reazioni chimiche, ho chiesto consiglio.
Un'altra domanda: non è che i miei valori sono sballati anche perché non ho messo la pasticca di acido cianurico necessaria x l'avvio secondo il manuale?
Sinceramente non l'ho messa perché non l'ho trovata, o meglio, era sempre addizionato alle pastiglie di dicloro e tricloro e mai da solo; e poi ero dell'idea di mettere meno roba chimica possibile, ma se serve la metterò! Ho letto che serve a non far evaporare il cloro con i raggi del sole, io credo di tenere la piscina la maggior parte del tempo coperta.. Cambia qualcosa?

Se ho ben capito riassumendo mi consiglia di intervenire solo con ph + e vedere come si modifica.. Posso aspettare che arrivi il fotometro (credo entro 10 gg) o si rovina l'acqua a lasciarla così ?
Ancora grazie mille e scusate le mille domande!
Allegati:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Valori Durezza e alcalinita' 1 Mese 4 Giorni fa #31840

  • MarcoR
  • Avatar di MarcoR
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 2355
  • Karma: 20
  • Ringraziamenti ricevuti 432
In ogni caso, all'avvio, va sempre fatta una clorazione shock, non basta il "boost" dell'elettrolisi.
Non basta nemmeno su apparecchi professionali.
Con la clorazione shock userà dicloro granulare, che contiene acido isocianurico, quindi non serve che ne metta altro da solo.
L'acido isocianurico o stabilizzante, ha solo la funzione di preservare il cloro dal degrado dei raggi UV, ma ne è sufficiente molto poco per questa funzione. Non ha alcuna funzione diversa con o senza elettrolisi.
Quello a cui deve fare attenzione è il pH, controllandolo almeno una volta al giorno e correggendo quando necessario.
Se al momento non ha di meglio, controlli i valori con il test che ha, ma lo consideri come "tendenza" , non come valore assoluto.
Ultima cosa, i tempi di funzionamento indicati nel manuale li prenda con le pinze.
Quello che dovrà misurare è il valore di cloro libero presente in acqua, e regolare di conseguenza il tempo di funzionamento per riuscire a mantenere 1-1,5 ppm di cloro.
Le variabili sono tante, dalla frequentazione agli inquinamenti esterni, dalla temperatura, ecc.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1) Leggete il Regolamento del Forum!
2) Usate la funzione "Cerca" .
3) Consultate prima la sezione Documenti

Valori Durezza e alcalinita' 2 Settimane 2 Giorni fa #32315

  • Cibbì
  • Avatar di Cibbì
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 12
  • Ringraziamenti ricevuti 1
È uno spunto veramente interessante la possibilità che acqua con una durezza troppo bassa possa intaccare il liner. Non l'avevo considerato. A occhio e croce però, l'aggiunta di sale NaCl come elettrolita nell'acqua della piscina dovrebbe comunque minimizzare lo scambio ionico con il calcio presente nel PVC (il calcio e il bario vengono aggiunti come stabilizzanti nel PVC).
In diverse stagioni ho usato prevalentemente acqua piovana per riempire la piscina (con durezza trascurabile o nulla), senza nessun problema per il liner.
Il fatto di avere pochissimo calcio disciolto è sicuramente un vantaggio per la manutenzione del clorinatore, i cui elettrodi devono essere altrimenti lavati in acido anche due volte alla settimana, nel caso di acqua particolarmente dura (>30F). Si formano infatti fastidiosi depositi di calcare che bloccano il clorinatore.
Per l'utilizzo del clorinatore Intex sono sempre stato anche io sui 3-3.5g/l per temperature tra i 24 e i 30 C.
Se la concentrazione di sale non è sufficiente, il clorinatore da errore. Mi è capitato nel caso di forti acquazzoni che hanno diluito troppo l'acqua con trabocco dalla piscina.

Un appunto finale: l'addolcitore NON diluisce sale nell'acqua che viene addolcita. La salamoia prodotta dal sale inserito nell'addolcitore viene periodicamente utilizzata per la rigenerazione della resina dell'addolcitore, e poi scaricata.
Può quindi utilizzare il dosaggio giusto di sale da sciogliere nell'acqua della piscina.
cordialmente (e buon divertimento)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Cibbì.
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.450 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina