Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Clorinatore: parliamone!

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21895

  • Sider
  • Avatar di Sider
  • Offline
  • Expert
  • Expert
  • Messaggi: 123
  • Ringraziamenti ricevuti 6
Gli antiagglomeranti si trovano generalmente solo in confezioni particolari di sale fino. Il sale comune economico venduto normalmente non ne contiene. Basta lasciarlo un po' in un ambiente umido per verificare.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21896

  • Pocket
  • Avatar di Pocket
  • Offline
  • Platinum
  • Platinum
  • Messaggi: 1067
  • Ringraziamenti ricevuti 94

Sider ha scritto: Gli antiagglomeranti si trovano generalmente solo in confezioni particolari di sale fino. Il sale comune economico venduto normalmente non ne contiene. Basta lasciarlo un po' in un ambiente umido per verificare.


Quoto,

in effetti nel MANUALE del CLORINATORE, viene ''specificato'' di NON usare SALE IODATO.

Ma evidentemente, chi posta senza cognizione di causa, questo ''particolare'' sfugge.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Stima reciproca e calma d'animo!

PRIMA di tutto VISITATE la sezione DOCUMENTI e consultate i MANUALI GRATIS!

Di fronte agli imbecilli non c'è che un solo modo per mostrare il proprio spirito: evitare qualsiasi conversazione con loro.
Ultima Modifica: da Pocket.

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21913

  • ferrarese
  • Avatar di ferrarese
  • Offline
  • Platinum
  • Platinum
  • Messaggi: 325
  • Ringraziamenti ricevuti 21

Pocket ha scritto: Peccato che qualcuno, . confonda un semplice CLORINATORE A SALE, con un' apparecchiatura totalmente diversa ed inventata per tutt'altri scopi :

www.tecnecologia.com/la-cella-elettrolitica_3128408.html

scusami, un clorinatore HA al suo interno proprio una cella elettrolitica, le reazioni chimiche sono quelle descritte, mancherebbero magari le quantita' normalizzate, ma quelle sono.
poi la cella che descrivi è fatta per mantenere alte concentrazioni di altri composti, mentre nelle semplici celle elettrolitiche alla fine tutto si ricombina in "candeggina".
Ringraziano per il messaggio: gio.3

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da ferrarese.

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21925

  • mirkob
  • Avatar di mirkob Autore della discussione
  • Offline
  • Expert
  • Expert
  • Messaggi: 129
  • Ringraziamenti ricevuti 5

gio.3 ha scritto: quello che è interessante notare che NESSUNO parla del tipo di sale da usare , anzi QUALCUNO consiglia addirittura di utilizzare sale "comune" , ma in alcuni casi questo è stato trattato e contiene un additivo , E536 ferrocianuro di potassio - antiagglomerante .
Come si comporta questo additivo in quei impianti di elettrolisi , cosa viene fuori da generatore di cloro quando si utilizza il sale sbagliato ?


Riguardo alle correnti parassite , chi pensa "che comunque esse non potranno nei raggiungere il telaio della piscina perché questo non è mai in contatto elettrico con l' acqua ma isolato dal liner" , dovrebbe giustamente ricordarsi che l'ambiente "piscina" non è un AMBIENTE ASCIUTTO e ISOLATO, l'UMIDITA e l'acqua che INEVITABILMENTE ESCE CON GLI SPRUZZI mettono in contatto IL TELAIO metallico e L'ACQUA della piscina stessa.
Quindi ILLUDERSI che il tutto sia al riparo da problemi del genere , E ASSERIRE tale cosa non è corretto , in quanto NON VERITIERO .
Sopratutto se quest'acqua E STATA ADDIZIONATA DI SALE , cosa che ne aumenta notevolmente la CONDUTTIVITA' , anche se sono stati aggiunti SOLO 3gr/lt.


Rileggendo bene mi è venuto in mente un fatto che avevo notato qualche mese fa. Era caldo e avevo riempito con acqua fredda la piscina per circa mezz'ora perché l'avevo svuotata un bel Po per metterci sotto ad una gamba uno spessore in legno causa sprofondamento nel terreno. Quello che avevo notato a causa dello sbalzo termico era la condensa che si era formata esternamente al liner e nella zona dove c'è il telaio che tiene su il liner quindi zona tonda interna del telo c'era condensa. Da non credere però effettivamente c'è da riflettere su questo fenomeno. La condensa comunque io l'ho vista anche in queste ultime settimane dove di giorno era caldo e di sera si abbassava la temperatura. Il telo esternamente era bagnato. Praticamente trasudava

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21926

  • mirkob
  • Avatar di mirkob Autore della discussione
  • Offline
  • Expert
  • Expert
  • Messaggi: 129
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Aggiungo comunque che per poter eventualmente formare un processo di erosione dovrebbe essere umido il telaio ed eventualmente il clorinatore in funzione che disperde correnti parassite. Al lavoro abbiamo una erosione a filo che lavora sotto acqua distillata utilizzando la corrente. Però tutta la macchina è in acciaio inox e ha ovunque dei collegamenti all'interno della vasca per la messa a terra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Clorinatore: parliamone! 4 Anni 2 Mesi fa #21927

  • gio.3
  • Avatar di gio.3
  • Offline
  • Gold
  • Gold
  • baka yoke ;-p
  • Messaggi: 224
  • Ringraziamenti ricevuti 16
ritornando al "succo del discorso" , cioè il generatore elettrolitico di cloro , o meglio conosciuto come clorinatore , come si è visto , forse porta più svantaggi ( la produzione di NaOH -soda caustica) , innalzando il pH della piscina ma non solo ,aggiunge anche composti desiderati e indesiderati in quantità non controllata.

Non è quindi la "manna" dal cielo per chi sperava di eliminare l'uso di prodotti chimici nella propria piscina , perchè oltre ad avere la necessità a doverli integrare (eventualmente il Cl , necessariamente il pH minus ...) l'apparecchio li produce di suo , in quantità non gestibile dall'utente , per via delle troppe variabili date da sale , acqua e altro ancora .

Sarebbe anche meglio che , chi possiede questo genere di apparecchio , si impegni per un attimo a capire veramente come funziona , senza perdersi in inutili ( e continui) baltibecchi con tutti .

Per quanto mi riguarda , credo che quanto più la gestione è KISS ( semplice e stupida da fare) , meglio è , senza troppa elettronica di gestione , pompe dosatrici , generatori di cloro o quant'altro da dover controllare o gestire.
Per una piscina privata di piccole-medie dimensioni , meglio gestire la quantità di prodotto realmente necessaria , LIMITANDO ECCESSI e SPRECHI, grazie ad un controllo accurato prima e dopo il dosaggio .

Restando su un sistema di disinfezione Cl , guardando bene , una volta versata la quantità di dicloro oppure ipoclorito di sodio o calcio , e se proprio serve l'eventuale antialga , che serve fare d'altro ? ( a parte la gestione del filtro , ovviamente)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.


Have a nice Day...
Ultima Modifica: da gio.3. Motivo: aggiunta link generatore cloro
Tempo creazione pagina: 0.073 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina