Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: gestione clorinatore in presenza di alghe marroni

gestione clorinatore in presenza di alghe marroni 4 Mesi 2 Settimane fa #28262

  • ferrarese
  • Avatar di ferrarese
  • Offline
  • Gold
  • Gold
  • Messaggi: 310
  • Ringraziamenti ricevuti 21
beh, vecchia, l acqua ha milioi di anni come minerale, la mia ha circa 4 anni dal riempimento, pero' credo che tra le pioggie, l evaporazione (da alcuni conteggi "fisici" fatti fare dalla sig maria di cannicatti', sono circa 1,3 litri acqua m2 ora al sole pieno, 100 litri ora su una piscina di 80 m2 sempre in pieno sole, in un giorno in via di ipotesi pesata 400 litri, metti che in inverno sia 50 litri o meno si potrebbe pensare ad una media di 150 litri giorno, in 4 anni la mia piscina è evaporata completamente almeno una volta) e i controlavaggi, si sia cambiata da sola almeno due o tre volte.
a volte riesco a renderla cristallina, a volte mi sfugge qualcosa e si opacizza un po, e fa il verdino sul fondo.
me non demordo, è una guerra giornaliera :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

gestione clorinatore in presenza di alghe marroni 4 Mesi 2 Settimane fa #28269

  • GF
  • Avatar di GF
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Apprezzo molto la sollecita risposta
Per il trattamento corrente uso il clorinatore e una pastiglia di cloro 4 azioni e se bisogna l'antialga e i prodotti comuni per mantenimento del PH in forchetta. In inverno lo svernante. Non so se questi prodotti contengono isocianurati.
La stazione di filtraggio è una SF 60220 della Intek che tratta 10 m3 ora e quindi 2 volte il volume della piscina in funzione da 6 a 10 ore giorno in funzione della temperatura esterna
La mia idea è di fare un tentativo di scaricare lo sporco fuori della vasca e vedere se il risultato è buono con poco spreco d'acqua tirare fino a fine stagione e sostituire il bagno per la prossima per ripartire da zero eliminando eventuali prodotti nocivi che potrei aver inavvertitamente aggiunto in questa prima fase di apprendimento.
Saluti e ancora ringraziamenti
Gianfranco
Gianfranco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

gestione clorinatore in presenza di alghe marroni 4 Mesi 2 Settimane fa #28270

  • luigi_67
  • Avatar di luigi_67
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 1843
  • Ringraziamenti ricevuti 234
@ferrarese, anche se l'acqua evapora, in vasca restano tutti i sali minerali e le sostanze non volatili in essa disciolte. La continua aggiunta di nuova acqua non fa altro che aumentare la concentrazione di questi composti. Aggiungiamoci poi l'accumulo dei residui dei trattamenti e ci sta poco ad avere un'acqua che anche se limpida contiene disciolte tante schifezze.
E' per quest motivo che si suggerisce la sostituzione intera almeno una volta l'anno.

Tornando al problema iniziale, confermo quanto detto inizialmente, cercare di rimuovere lo sporco accumulato aspirandolo e arrivare a fine stagione così, l'anno successivo si riparte da capo.
Ciao
Luigi

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Area con articoli tecnici:

www.latuapiscina.it/Area-Tecnica/

gestione clorinatore in presenza di alghe marroni 4 Mesi 2 Settimane fa #28271

  • ferrarese
  • Avatar di ferrarese
  • Offline
  • Gold
  • Gold
  • Messaggi: 310
  • Ringraziamenti ricevuti 21
vero per l evaporazione, falso per il ricambio da pioggia( quando piove molto, l'acqua fuoriesce dai troppo pieno) e per i controlavaggi ( che vista la durata di circa 5 o 6 minuti sono la bellezza di un paio migliaio di litri o piu ci sono tutti, ammazza...)
io sto' con quelli che pensano che il suggerimento di sostituirla sia antiecologico e sprecone, piuttostova imparato a trattarla in modo corretto, senza abusare di prodotti chimici, ma senza spreco di acqua.
che le sostanze si abbassino o restino costanti ti faccio un esempio personale: due anni fa sono andato in vacanza per 5 mesi nell hotel locale della nota catena "USSL" e non ho potuto trattare la piscina al solito modo, la ditta incaricata ha usato le solite pastiglione trivalenti e al mio ritorno mi sono trovato con l isocianurico oltre 100. adesso, passata la stagionecon i trattamento al ipoclorito di calcio è tornato sotto i 20 , segno che il mancato apporto dovuto ai pastiglioni e la continua diluizione ha funzionato senza il dover cambiare l acqua.
p.s. oltre al cloro uso anche un sterilizzatore UV, che va benissimo per l'acqua circolante ma NON per le alghe aderenti al liner.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da ferrarese.

gestione clorinatore in presenza di alghe marroni 4 Mesi 2 Settimane fa #28307

  • MarcoR
  • Avatar di MarcoR
  • Assente
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 1753
  • Ringraziamenti ricevuti 284
Sono anche io d'accordo che non si debba sprecare acqua, per questa ragione sono propenso sempre ad usi alternativi della stessa, come per esempio l'irrigazione dopo aver opportunamente declorato l'intero volume.
Purtroppo chimicamente, anche con trattamenti oculati, dopo un pò l'acqua diventa instabile e difficile da trattare (fenomeno più o meno evidente a seconda della composizione dell'acqua di partenza), per cui spesso è indispensabile un ricambio.
Ancora una volta non esiste una regola matematica, ma ancora una volta la conoscenza di ogni situazione.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

1) Leggete il Regolamento del Forum!
2) Usate la funzione "Cerca" .
3) Consultate prima la sezione Documenti
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.071 secondi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti ai feed del forum

RSS-Feed-icon

Vai all'inizio della pagina