Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Il materiale presente è disponibile gratuitamente a tutti gli utenti. Alcune parti sono visibili solo agli utenti registrati.
Scegli nel menu a fianco la sezione che ti interessa.
Per maggiori informazioni e approfondimenti, utilizzate il forum.

La stagione sta volgendo al termine, anche se magari ci si possono ancora godere belle giornate, magari fino alla fine di ottobre.
Molti però cominciano a pensare a che cosa si deve fare per chiudere la piscina e prepararsi a superare l’inverno, magari limitando il più possibile gli interventi di riavvio primaverile.

Il Manuale di Autocontrollo è un documento obbligatorio nelle piscine pubbliche e in quelle private ad uso pubblico (piscine condominiali, piscine di agriturismi, hotel, B&B, ecc.).
Il documento deve essere compilato dal Responsabile della piscina e aggiornato periodicamente al variare di ogni particolare importante. Deve essere tenuto a disposizione delle autorità competenti per eventuali controlli e deve essere consultato dagli addetti alla piscina.
I pratica, vengono descritte le caratteristiche della piscina e soprattutto tutti i potenziali rischi che si possano verificare e le procedure per eliminarli o minimizzarli.

Tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016 sono entrate in vigore due nuove norme europee che riguardano le piscine private, più precisamente la UNI EN 16582 parti 1-2-3, e la UNI EN 16713 parti 1-2-3.
L'ente nazionale UNI le ha recepite nella loro interezza e recentemente ha eliminato dalla norma UNI 10637 tutto quanto era riferito alle piscine private.
Queste due norme affrontano tutti gli aspetti costruttivi, oltre a dimensionamento impianti, filtrazione ecc. Il tutto in alcune centinaia di pagine, parte delle quali tutt'ora in lingua inglese.
Alcuni aspetti sono rivolti ai produttori di piscine prefabbricate e componentistica e altri sono rivolti ai costruttori di piscine.

Qualche giorno fa siamo stati chiamati per intervenire su una piscina realizzata nel 2014, il cliente lamentava perdite di acqua e non riusciva a capire da cosa dipendesse.
Premesso che non si tratta di una nostra realizzazione, abbiamo cominciato ad indagare per capire come fosse stata realizzata e, fortunatamente, il cliente aveva scattato qualche foto durante i lavori, da queste è stato possibile farsi una prima idea per indagare sulle cause e sui possibili interventi.

Vai all'inizio della pagina